Sign in with Google+ Subscribe on YouTube

Bontempi Casa Netoip Ancona serie B: due punti in rimonta nel derby con la Paoloni Macerata

Bontempi Casa Netoip Ancona: Rosa 3, Galdenzi 4, Bizzarri, Giombini A. (L), Silvestrelli 17, Albanesi 4, Angeli 7 , Sabbatini, Clementi, Ferrini 28, Magini 2, Bugari; ALL. Giombini – 2° ALL. Bleve

Paoloni Macerata: Massei 13, Tobaldi 16, Ciccarelli 11, Larizza 3 , Gasparrini 3, Calistri, Lanciani 9, Leoni (L), Orazi 16, Plesca, Uguccioni, Aguzzi, Montecchiari (L2), Persichini; 1° All Bernetti, 2° All. Massei

Bontempi Casa Netoip Ancona – Paoloni Macerata: 3-2 (15-25, 20-25, 25-23, 25-16, 15-10)

Arbitri: Tramba - Renzi

Ancona – Partita dai due volti quella andata in scena al Palabrasili di Collemarino fra la Bontempi Casa Netoip Ancona e la Paoloni Macerata. I primi due set hanno visto gli ospiti dominare il campo non lasciando nulla ai ragazzi di coach Giombini che sono sembrati in difficoltà in ogni fondamentale. Lo sprint finale del terzo set invece ha ridato verve agli anconetani che hanno poi dominato i due restanti parziali portando a casa due punti fondamentali. Da segnalare la grande presentazione di Silvestrelli e Ferrini in attacco e quella di Bizzarri a muro prima dell’infortunio.

Il primo set vede subito la Paoloni Macerata spingere sull’acceleratore in battuta e a muro e tutti gli attacchi dorici vengono rimpinzati con i due centrali maceratesi a fare la voce grossa sotto rete. A metà set coach Giombini prova la mossa Silvestrelli per uno spento Magini e nel lungo termine sarà la mossa vincente. Il set termina comunque 25-15 per gli ospiti con i ragazzi della Bontempi Casa Netoip inermi di fronte agli avversari.

Entrambe le squadre nel secondo set cambiano gli opposti titolari con Aguzzi al posto di un acciaccato Tobaldi e Silvestrelli confermato al posto di Magini. Il set scorre va avanti punto a punto fino al 19-18 per gli ospiti. Qui un break al servizio e due muri di Orazi spengono ancora le velleità di recupero dei dorici.

Il terzo set finalmente vede i dorici mettere la testa avanti e sospinti dal pubblico locale riescono con i muri di Bizzarri e gli attacchi vincenti di Ferrini e Silvestrelli a trovare le giocate necessarie per portare la contesa fino al 23-23. Un attacco di Ferrini e un ace di Angeli sul neoentrato Calistri chiudono il set 25-23 e riaprono il match.

Il quarto set è dominato dai dorici che sull’onda emotiva del quarto set fuggono subito via chiudendo sul 25-16 un set mai messo in discussione. Da segnalare però l’infortunio al ginocchio occorso a Bizzarri su 8-7.

Il tie break vede subito i dorici scappar via e grazie anche al neo entrato Galdenzi (3 pt. nel set per lui) si portano sul 9-6 e poi sul 11-7. Il finale è una passerella e l’ultimo attacco di Ferrini decreta la fine del set e del match.

 

Ufficio Stampa Accademia Volley Ancona